Fatti una Culo!

Salve a tutti, si vede proprio che non sono tagliato per fare il blogger. Non importa, non contavo di aprire il blog più popolare del pianeta, ma capisco che i lettori siano vogliosi di stupidaggini norvegesi, quindi è giusto soddisfarli.

Mentre in Italia il referendum casualmente fallisce grazie all’idiozia sistematica dei Radicali e al boicottaggio del regime neofacista, io qui mi godo un cospicuo rimborso delle tasse che mi ha assalito di sorpresa, rendendomi Giugno un mese eccezionale. A giugno infatti non si pagano le tasse e arrivano i rimborsi dell’anno precedente, rendendo questo mese quello della cuccagna.

E’ interessante il ritmo dell’anno fiscale norvegese, ecco come funziona. Le tasse si pagano a Marzo-Aprile, in questo periodo si presenta anche la cedola per i rimborsi e si presentano tutte le richieste di detrazione. Da metà Giugno il fisco (l’onnipresente Skattetaten) comincia a pagare i rimborsi, inoltre a Giugno non si pagano tasse e vengono pagati i giorni di ferie secondo alcuni conti di cui non mi sono molto interessato. A Dicembre infine tutte le tasse sono dimezzate.

Qualche precisazione sui rimborsi delle tasse: praticamente tutti hanno diritto a un qualche tipo di rimborso. Quello che succede infatti è che le tasse vengono imposte direttamente sullo stipendio e sono a percentuale pressochè fissa (alta per tutti!), tuttavia queste percentuali non tengono in considerazione del reddito minimo tassabile. Conseguenza di questo è che pur non avendo diritto a nessuna detrazione speciale, hai sempre diritto a un rimborso delle tasse, poichè alla fine dell’anno tu avrai pagato tasse sul tuo intero imponibile lordo a cui però poi il fisco deve detrarre il reddito minimo e ricalcolare l’imponibile.

Facciamo un esempio numerico giusto per capirci. Prendiamo uno stipendio casuale norvegese, diciamo 25,000 NOK al mese lorde, ovvero 300,000 NOK l’anno. Ogni mese tu ricevi la tua bella busta paga da 25,000 NOK con una detrazione alla fonte del 36% (28% se sei straniero per i primi due anni), ovvero 16,000 NOK (18,000 NOK se sei straniero). Ne consegue che alla fine dell’anno hai versato al fisco 94,500 NOK (ricordate che a giugno non ci sono tasse e a dicembre sono la metà) su 300,000 ovvero il 31,5%. Tuttavia, anche in Norvegia esiste il concetto del reddito minimo tassabile che quest’anno è 67,000 NOK, quindi questo valore deve essere sottratto dal tuo imponibile lordo, in questo caso 300,000 – 67,000 = 233,000 NOK. Il 31,5% di 233,000 è 73,395 NOK perciò il fisco ti calcola il rimborso sulla base dei 94,500 – 73,395 = 21,105 NOK di differenza. Ovviamente non te li ridà tutti (io quando ho visto il mio rimborso mi sono inalberato abbastanza, pensavo di avere diritto a molto di più…) ma solo una piccola parte, ma è già qualcosa.

Come festeggiare quindi il copioso Giugno? Ma è ovvio! Mi sono fatto una bella Culo, la birra più antica della norvegia!

La Birra Culo, ovvero la Aass (bellissimo gioco di parole per gli anglofoni) è una delle tante birre norvegesi, la fabbrica è a Drammen, circa quaranta minuti da Oslo. Il sapore della birra è al solito di una modestia e di una pochezza infinita quindi non vale la pena recensirla, è una modesta pils non troppo malvagia e nulla più.

Senz’altro vale la pena farsi due risate sul nome però. Tempo fa, quando si atterrava a Gardermoen, l’aeroporto principale di Oslo, venivi accolto da un enorme cartellone blu e oro: “For Gode Stunder…. AASS”.

Se non sai nulla di norvegese e magari sei un italiano faceto, ecco cosa puoi capire: “Per una bella stonata, BIRRA CULO”. Tralasciando il nome stupido della birra, non è che come slogan si discosti molto dalle usanze locali… alcolici scadenti… ubriacarsi di continuo… si direi che ci siamo.

Se magari sai un po’ di tedesco, puoi arrivare al significato: “Per un bel momento, BIRRA CULO”. Questo è effettivamente il significato corretto dello slogan, eccetto ovviamente per il nome della birra.

Quando imparerai il norvegese scoprirai che Aa è solo la vecchia scrittura della lettera å e quindi si legge “oa” (con la a spesso soffocata) e quindi purtroppo smette di fare ridere.

Ma dopo tutto… fatti una risata… fatti una Culo!

Saluti di oggi a Rebecca e ai suoi colorati occhialini stupidi :D.

About these ads

66 Risposte to “Fatti una Culo!”

  1. mattias Says:

    lo so che sono puntiglioso…. ma visto che ti sei impegnato parecchio a spiegare i rimborsi non mi sembra equo lasciare un dettaglio del genere non chiarito:-).. non è che a giugno non si pagano le tasse, si tratta di “feriepenger” ed è un una distribuzione dei soldi trattenuti l’anno precedente fatta in modo da dare come risultato uno stipendio “come se non si pagassero” le tasse in quel mese…. infatti io che non ho ancora alle spalle un anno di “tasse pagate” a giugno ho preso gli stessi identico soldi di maggio ecc..

    • osloninja Says:

      Se vogliamo proprio fare i puntigliosi allora, ho tralasciato svariati particolari. Ad esempio l’imponibile minimo tassabile per gli stranieri viene incrementato del 10% dell’introito lordo dichiarato l’anno precedente, di conseguenza l’imponibile risulta molto più basso e di conseguenza il rimborso molto cospicuo. Il calcolo del bonus relativo alle ferie non ha poi nulla a che vedere con il raggiungimento di una “simil mensilità”, semplicemente è una percentuale che viene calcolata rispetto al lordo dell’anno precedente che viene restituita come parte di stipendio in genere a giugno, creando l’effetto “wtf ma perchè ci sono tutti sti soldi sul conto”.

      Avrei potuto aggiungere un sacco di altre cose, ma preferivo parlare della Birra Culo piuttosto che delle cedole fiscali norvegesi :D.

  2. mattias Says:

    Certo, avresti potuto. Ma non sei una enciclopedia e nemmeno un commercialista, e del resto nessuno si aspetta che tu sia assolutamente preciso in un blog personale.Tuttavia in un paese “famigerato” per le tasse non mi piaceva dare la falsa idea che alcune volte se ne sia esentati.Tutto qui.Il mio commento non voleva essere una critica al tuo modo di scrivere o di raccontare le cose-che mi piace abbastanza per altro-Non volevo assolutamente farti le pulci, anche perchè è banalmente ovvio che di imprecisioni ed errori se ne possono fare e dire tanti su un paese che si “vive”, ma di cui si capiscono solo in maniera limitata la lingua e la cultura.
    Ha en god helg!

    • osloninja Says:

      Sai cosa mi fa ridere? Che questo sistema me lo ha spiegato l’ufficio personale (norvegese!) della mia compagnia, quindi evidentemente è un popolare modo per spiegare le cose a noi poveri sempliciotti che non capiamo nè la lingua nè la cultura :D.
      Detto questo, preferisco parlare della Birra Culo :D.

  3. dado_ Says:

    Ne approfitto per chiedere un consiglio…non è improbabile che vada a fare il Phd a Oslo o comunque trovare lavoro li….i 3 anni di dottorato sono pagati in media 370,000 nok annui. 22,800 nok puliti al mese…cosa ti sembra?? Un buon stipendio?? Dopo i tre anni poi con un pos-doc si parte da 400,000 annui a salire…non dovrei pagare affitto o comunque una minima parte visto che andrei a vivere da un mio amico li a Oslo..
    thanks :D

  4. osloninja Says:

    E non paghi neanche l’affitto? Sono uno stipendio che ti permette una ottima vita.

  5. dado_ Says:

    no in pratica come se dovessi vivere in due…pago un po di cose…cibo e varie…ma niente di piu..ma diciamo pure 4000 Nok…secondo te quindi con 22,000 ci sto bene?? sono molto tentato…

  6. osloninja Says:

    Non avrai nessun problema, seriamente.

  7. dado_ Says:

    mi conforti :D grazie mille …se penso che il mio amico non è laureato, ha 24 anni, uno in meno di me, e prende 500,000 nok annui!!! ok che la tassazione è circa il 50…ma sono mooooltissimi :D

  8. osloninja Says:

    La tassazione è alta ma non è certo del 50% e 500K annui sono un sacco di soldi.

  9. matteo Says:

    ciao a tutti!Scusate se vi disturbo,a marzo io e il mio collega di lavoro verremo in norvegia x una settimana giusto x capire un pochino com è la situazione visto che è nostra intenzione trasferirci in norge!Voi che vivete li mi sapete dire molto sinceramente se si riesce a vivere con uno stipendio da operaio visto che un altro mio amico che è venuto li in vacanza mi ha detto che secondo lui i norvegesi sono dei pazzi,dicendomi che i prezzi di Zurigo paragonati a quelli di Bergen sono addirittura bassi….secondo voi per campare in modo decente che stipendio dovremmo avere?Noi in italia prendiamo uno stipendio di circa 2000 € al mese facendo la bellezza di 250 ore mensili (lavoriamo nei trasporti)con 25000 nok al mese si vive decentemente o si tira la cinghia?Scusate se sono stato venale,ma ci sono persone che dicono di guadagnare cifre assurde in norvegia (ingegneri e company)sembra che in norvegia nn ci siano operai!mah….cavolo voglio assaggiare la birra culo!!!ahahah….ciao e complimenti x il blog!

  10. osloninja Says:

    I prezzi di Zurigo sono senz’altro più a buon mercato di quelli sia di Bergen che di Oslo, questo te lo confermo conoscendo tutte e tre le città.

    Riguardo la tua domanda, devo dire che mi pare strano che tu abbia sentito di persone che prendono cifre paurose, perchè qua in Norvegia è vero ci sono buoni stipendi (almeno in certi campi) però difficilmente si arriva a cifre stellari. Capisco però che tutto è relativo.

    Per quanto riguarda la tua domanda, 25,000 nok al mese non sono un gran stipendio, dipende da come vuoi vivere. 25,000 sarebbero a testa o per entrambi? Se è per due persone, è uno stipendio piuttosto modesto. Considera che lo stato si mangia il 36% di tasse (28% se sei straniero i primi due anni ma LO DEVI CHIEDERE! Se non lo chiedi ti danno il 36%) e gli affitti sono molto alti.

    Prima di trasferirmi in Norvegia, mi farei due conti in tasca: quanti soldi vi restano alla fine del mese? Perchè rischiate di venire qui per uno stipendio più alto ma con un attrito dovuto all’alto costo della vita che alla fine vi lascia con meno soldi di prima.

    Ci penserei bene insomma :D.

  11. matteo Says:

    Grazie per la risposta!Per cifre assurde intendevo non migliardi,ma cifre che in italia sono impossibili,sono stato in un blog e un tipo sosteneva di guadagnare al porto di Bergen 320 nok l ora che a casa mia fanno tipo 30 €,un altro a fare il commesso 160 nok l ora,per non dire l ingeniere che prendeva 800 000 nok l anno per non fare nulla,io vedendola da fuori cosa devo pensare?a chi devo credere?ho pure provato a fare la spesa online in un supermarket di oslo e mi sono messo paura (una lattina di coca-cola da 33cl 1,70 €) e quindi ho dedotto che le cifre che dicono non sono poi cosi campate in aria!Non so a grandi linee uno che vive da solo cosa dovrebbe prendere?che lavori ci sono li se non hai diploma?scusami tanto per il disturbo,ma sembra che gli italiani che ci sono li in norvegia siano tutti felici,ricchi e pieni di donne,ma poi quando chiedi aiuto nessuno ti risponde,io se fossi all estero sarei il primo ad aiutare un mio connazzionale dandogli delle dritte su dove chiedere lavoro,guarda i romeni in italia,arrivano e dopo massimo un mese hanno gia il lavoro!grazie mille!ciao

  12. osloninja Says:

    Con ordine…

    Riguardo le cifre, la prima cosa che sconsiglio a tutti è di fare la traduzione in euro e rapportare gli stipendi al nostro costo della vita. Qui è completamente diverso. Per farti un esempio, il commesso da 160 nok l’ora significa che al mese prende se va bene 24,000 nok, cioè circa 15,500 al netto delle tasse e quello è veramente uno stipendio miserevole per qui. L’ingegnere che prende 800K per “non fare niente” lo vorrei conoscere perchè dubito che non faccia un bel niente (anche se l’etica lavorativa media in norvegia non sia proprio basata sull’ammazzarsi di lavoro eh).

    Se ti posso dare un consiglio, diffida di tutti quelli che ti vendono la vita facile dicendo che qui scavi per terra e trovi l’oro e cose simili. Badando ai fatti, la norvegia è un paese in cui le politiche di immigrazione dagli “stati giusti” (ovest europa) sono accoglienti, c’è un basso tasso di disoccupazione (circa il 3% ora, ma ricordiamoci che sono anche quattro gatti in un paese enorme!) e gli stipendi per i lavoratori qualificati sono alti (e qui lo dico, per i qualificati, gli ingegneri e i tecnici prendono stipendi cospicui in alcune posizioni, oppure gli universitari). E’ un paese tranquillo e con un basso tasso di criminalità, quindi fare una esperienza lavorativa qui può essere istruttivo e può avere una convenienza economica (dipende dall’offerta).

    E’ tutt’altro che il paese dei balocchi però. Gli autoctoni sono cortesi ma sono molto poco amichevoli, farsi un tessuto sociale qui è una sfida a meno di infilarsi in qualche associazione di italiani o simile (e comunque raramente frequenterai norvegesi). Gli affitti sono stellari e spesso l’offerta di case varia dai tuguri orrendi a frigoriferi in cui bisogna spendere centinaia di euro di riscaldamento. Nella mia personale esperienza, e qui non sto esagerando, tutti quelli che conosco appena sono arrivati erano tutti felici e contenti, dopo un anno o due cominciano i primi mugugni. Chi resta qui per lungo tempo, sempre per la mia esperienza, ha trovato un lavoro che paga molto (ma non lo trovano certo tutti, anzi c’è un certo appiattimento medio degli stipendi) e/o ha trovato un partner norvegese che non ne vuole sapere di allontanarsi dalla norvegia.

    Infine sulla questione aiutare i connazionali, bè, ho scritto un sacco su questo blog, puoi trovare molte informazioni utili ma in generale non fornisco supporto per chi viene qui a Oslo, non ho molto tempo.

  13. matteo Says:

    mille grazie per la tua disponibilita!Se non rompessero cosi le palle con gli alimentari quando li devi spedire,un paio di salami piacentini te li spedirei!Ciao e buona vita!

  14. mattia Says:

    ciao sono tornato ieri da una settimana passata a oslo…e devo dire che mi è piaciuta abbastanza e volevo chiederti se sai quanto percepisce un cameriere (dato che è il mio lavoro) a oslo.Dato che ho visto alcuni ristoranti che hanno personale italiano mi è venuto il pallino!!!grazieeee

    • osloninja Says:

      Non ne ho idea ma probabilmente qualcosa di simile a 20000 corone al mese che per oslo sono una paga brutta e con cui si arriva a fine mese tra molte rinunce. Una vita che non auguro a nessuno.

  15. Juice Says:

    ciao, nella mia azienda ci sono posti disponibili a Oslo. Qui in Italia lavoro da un anno come ingegnere e guadagno 30K eur/anno, secondo te quanto dovrei richiedere considerando i costi norvegesi per guadagnarci alal fine dei conti?
    grazie

    • osloninja Says:

      Mi chiedo perchè si faccia necrothreading, sempre su questo vecchissimo post, per chiedere queste cose.

      Un ingegnere italiano qui, che venga a fare l’ingegnere, o viene pagato 450,000 corone l’anno (minimo), o restatene a casa che vivi meglio.

  16. Spal69 Says:

    Ciao, credo proprio che il motivo per cui tutti scrivono li è che se vai su google e metti “Stipendi norvegia”, cosa che ho fatto pure io, la prima cosa che appare è “Fatti una culo”. E poi leggi e lo trovi interessante.
    Ciao

  17. antonino Says:

    ciao a tutti io sono tornato la settimana passta dalla norvegia ,bellissimi paesaggi Tempo lunatico Gente che nemmeno ti guarda.fateci vivere i norvegesi

  18. Francesco Says:

    Salve a tutti.

    Sono un ingegnere italiano e ho ricevuto un’offerta di 440k NOK al mese. L’area in cui mi dovrei trasferire è a sud, nella contea di Aust-Agder. Mi trasferirei con mia moglie.

    Avete qualche dritta da darmi? Com’è lo stipendio offertomi?

  19. Francesco Says:

    Scusami, intendevo all’anno.

    Ci spostiamo io e mia moglie, che partorirà a dicembre (in Italia).

    Mi parlano inoltre di ottime assicurazioni e pensione (?).

    Quanto pensi che riusciremo a mettere da parte a fine mese?

    P.S. ero un fan di Age of Conan e ho pubblicato molte cose sul gioco con nick Lexatus (ad esempio: http://hyborianews.wordpress.com/category/narrativa/enciclopedia-hyboria/).

    P.P.S. potresti cancellare il mio cognome dal messaggio precedente? Non pensavo che apparisse (sono registrato con quella mail su WordPress).

  20. Marcello Says:

    Ciao,
    se ne hai voglia, per piacere, mi scrivi 1 buon motivo per trasferirmi in norvegia con mia moglie ed 1 buon motivo per restare in Italia?
    Come per tutto il mondo, immagino che le grandi città come Oslo siano più care rispetto alla periferia, puoi confermarlo?
    In poche parole, se trovassi un lavoro “normale” , sono un traduttore giapponese-italiano-inglese, ma vivessi in periferia, mi potrebbe andare meglio?
    Grazie mille

    • osloninja Says:

      Cerca su questo blog il post chiamato “La risposta è “dipende””, credo troverai le risposte che cerchi, ovviamente senza _alcuna_ pretesa di obiettività (che qualcuno all’epoca del post mi volle attribuire in maniera alquanto arbitraria, ma non è di certo un problema mio).

  21. Francesco Says:

    Ne approfitto per riportare il mio feedback. Sono Francesco, autore del messaggio precedente a quello di Marcello.

    Da quello che ho visto nei miei 3 giorni ad Oslo prima ed Aust-Agder poi, i prezzi sono spaventosamente alti. Direi 3-4 volte quelli italiani. Se ci spostiamo su generi di lusso, poi, non ne parliamo. Le macchine di un certo livello, ma anche alcol e tabacco, sono tassatissimi. La Norvegia punisce vizi e lusso. 440mila NOK non mi sembrano un grande stipendio e infatti rifiuterò quasi sicuramente.

    Perché trasferirsi in Norvegia? E’ sicuramente consigliata per chi vuole un paese in cui il tempo sembra essersi fermato, in cui si vive lentamente, senza andare di corsa, senza stress, in cui il lavoro ed il consumismo vengono all’ultimo posto. Al lavoro si va rilassati, al punto che mi è stato sconsigliato di presentarmi in giacca e cravatta. Dal vice Engineering Manager sono stato accolto con i sandali. Lì si parla di salute, di figli, di attività da fare nel tempo libero. Forse si godono più la vita, ma quella vita non è per me. Mettete da parte ambizione ed arrivismo, perché lì si è tutti uguali, dall’Engineering Manager al disegnatore.

    Perché non trasferirsi in Norvegia? Per tutti i motivi elencati sopra. Quello è uno stile di vita, ma non è detto che piaccia a tutti. Inoltre, il costo della vita alle stelle farà sì che mettiate poco da parte. Ovviamente, quel poco saranno grosse cifre non appena metterete piede fuori da quel paese. Un norvegese in vacanza può comprare praticamente tutto, senza problemi. Paradossalmente, i norvegesi sono poveri nel loro paese (dove però hanno moltissime cose gratuite dallo stato) e ricchi fuori dalla norvegia.

  22. tolis Says:

    ciao a tutti!anche io vorei trasferirmi in norvegia. sono autista di tir,camion e mezi eccezionali!!ho degli amici a drammen che mi ospiterano per i setimana per vedere le cose come sono la!!sapete se nell ramo trasporti ce bisogno di autisti in generale,e quanto prende un autista medio e uno specializato!

    • osloninja Says:

      Mi dispiace, di questo argomento non so veramente niente… Le strade in Norvegia non sono granchè e preferiscono di gran lunga usare i treni, quindi non so bene quanto mercato degli autotrasporti ci sia.

  23. Francesco Says:

    Ciao,
    scusami forse ti infastidisco però dato che sto valutando se scappare dall’Italia per vari motivi – non mi è mai piaciuta la mentalità per esempio – chiedo informazioni per esempio sul lavoro dato che ho solo il Diploma di Ragioneria e il Diploma, non laurea, di Infermiere quando c’erano le scuole regionali e non nulla sul lavoro, gli affitti ecc. leggendoti ho scoperto lo stipendio medio ma tralasciando, mi par di capire che potrei lavorare nella ristorazione, forse in ufficio con uno stipendio basso… considerato il costo alto della vita forse farei quasi la fame, confermi? I lavoratori hanno diritto alla pensione di anzianità, grazie?

    • osloninja Says:

      Tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto alla pensione di anzianità che viene liquidata se non erro a 67 anni (credo ci siano alcuni conteggi addizionali, però l’età è circa quella). Col diploma di ragioneria _presumo_ non ci possa fare molto, dato che il sistema fiscale e contabile norvegese è molto diverso dal nostro e se non parli norvegese non so quante chance tu abbia di integrarti nel mondo della contabilità. Ci sono molti infermieri stranieri in Norvegia, quindi forse potresti trovare spazio lì. Non saprei cosa consigliarti, non mi sembra una situazione facile.

  24. simone Says:

    ciao sono appena tornato dalla svezia ed ho conosciuto una svedese che mi ha consigliato oslo per cercare lavoro io sono diplomato geometra ma lavoro in elettronica vorrei sapere gentilmente quante chance ho di trovare lavoro e dove posso fare domanda…grazie

  25. barista Says:

    ciao a tutti,

    io vivo in Sverige,sono barista ci vivo da tre anni,non parlo svedese,vorrei trasferirmi in norvegia,come sono visti in norvegia i baristi italiani? l italianitá é molto apprezzata in svezia é uguale anche li ? ci sono bar italiani? o per lo meno ispirati al concetto italiano? qui in svezia faccio latte art,alla gente piace molto.
    Pensavo magari li in norvegia potrebbe essere uguale
    qualche risposta é molto gradita e approfitto per ringraziarvi anticipatamente

    saluti

    • osloninja Says:

      Ci sono alcuni bar italiani e gestiti da italiani e sono piuttosto popolari (in centro a Oslo ce ne sono almeno un paio piuttosto carini che non sono male). Come siano visti i baristi italiani non ne ho davvero idea, visto che non ne conosco di persona, ma per quanto riguarda il cibo in generale siamo molto apprezzati. Come ho scritto in altri post, in Norvegia ci sono state due grandi ondate gastronomiche, quella italiana e quella indiana. Tra i due, in generale ci preferiscono, anche se il cibo indiano è molto speziato e quindi molto gradito (perchè pieno di “sapore”).

      • barista Says:

        grazie osloninja per la veloce risposta

        sapresti consigliarmi una web di annunci in norvegia, tipo blocket in svezia? esiste anche li un arbetsförmedlingen? ti chiedo gentilmente in fine i nomi dei bar i quali menzionavi al centro
        magari se hanno una web in modo da poterli contattare direttamente.

        ti lascio i link come esempio http://www.blocket.se …….annunci
        per cercare lavoro in svezia http://www.arbetsformedlingen.se….per cercare lavoro in svezia

        grazie ancora
        saluti

      • osloninja Says:

        Mi spiace ma non vivo più in Norvegia, non saprei come aiutarti. Magari comincia da http://www.finn.no, ci sono molti annunci lì.

  26. barista Says:

    grazie ancora ….;D

  27. luca Says:

    Sono stato in Norvegia varie volte in vacanza e me ne sono innamorato. La natura, l’ordine, il rispetto delle regole. Tanto che molto spesso mi ritrovo a pensare di chiudere bottega qui in Italia e migrare al nord (ho un piccolo ristorante), soprattutto in questi tempi di miseria. Qui lavoro moltissimo, ho un sacco di preoccupazioni, rischi d’impresa e alla fine dell’anno i soldi vanno in tasca ai politici e a me resta di che sopravvivere modestamente. Per fortuna riesco a pagare i mutui e mi dicono che devo esserne felice di questi tempi; pensa che soddisfazione! Cosa faccio? Me ne vado cercando il paese dei balocchi dove tutto funziona perfettamente e i soldi piovono nelle mie tasche arricchendomi schifosamente (leggi Norvegia) o rimango qui a pagare mutui e prenoto un volo andata e ritorno per/da Trondheim a luglio per la solita settimana? Mi sa che Europa, Nord America, Australia e pochi altri posti al mondo permettono a noi di porci questo genere di problemi, mentre la maggior parte della popolazione mondiale deve pensare a come riempire la pancia giorno per giorno. Quanti abitanti di questo pianeta possono permettersi di spendere 1000 € per qualche giorno di vacanza? O spenderne dieci o venti volte tanto per un’ auto? Forse è meglio se me ne sto a casa mia dove ho i famigliari, gli amici, le abitudini, la cultura ed i ricordi. E se i soldi non mi bastano mi cerco un lavoro extra. Certo che le donne…Anni fa mi trovavo sul traghetto che porta dalla Germania ad Oslo. Appena usciti dalle acque territoriali hanno aperto i negozi, i casinò, i ristoranti ecc. Verso le 22.00 probabilmente gli unici sobri eravamo noi e forse il pilota; le signorine presenti a bordo si sono accorte che siamo italiani e…beh, verso mezzanotte mi ero appartato con tre di loro, una mi ha anche presentato il suo compagno, poi me ne sono andato a dormire perché puzzavano di alcool come spugne. Ecco, questo potrebbe essere un valido motivo per vivere in Norvegia. Dimmi se ho detto qualcosa di non vero e cosa ne pensi. Ciao, Luca.

    • osloninja Says:

      Banalmente, il palese dei balocchi non esiste. La Norvegia, come qualsiasi altro paese del mondo, è un posto con pregi e difetti. Di certo non lo consiglio se l’ottica è quella del basso carico fiscale e del tenersi i propri soldi, perchè non c’è nulla di più lontano dal vero.

  28. parmi Says:

    Rebecca sei ancora in Norvegia ??

  29. Luca Says:

    Ciao, ho notato questa pagina e volevo chiederti un consiglio… Io ho 25 anni: tre anni fa sono stato in Norvegia e quando me ne sono venuto via ci ho lasciato veramente un pezzo di cuore, così ho deciso che almeno avrei provato a trasferirmici. Il fatto è che i problemi, come puoi immaginare, sono tanti, e sempre gli stessi: ho messo via qualche soldo, ma ho provato sulla pelle come fanno presto a evaporare, a Oslo. Da un paio d’anni ho finito di studiare (ho una laure triennale in lettere, abbastanza inutile anche lassù, immagino), ma l’esperienza lavorativa che sono riuscito a fare è misera e si riduce a lavori manuali, al nero: giardiniere, imbianchino, operaio, ecc. Tutti lavori onesti, per carità, ma che oltre a pagare poco mi hanno fatto finire pure all’ospedale. Ora non voglio passar per la piccola fiammiferaia, però altri lavori non riesco a trovarne e le ore che faccio son quelle che sono… In Norvegia qualche possibilità c’è? Mi adeguo anche ai soliti lavori manuali (magari assicurati, una volta tanto), però spererei anche di trovare qualcosa di meglio, col tempo. Per l’alloggio mi arrangio, quando fosse una camera in un appartamento di studenti per me andrebbe bene… Sempre che uno riesca pian piano a mettersi due soldi in tasca. L’inglese lo parlo senza alcun problema, per il norvegese come ho detto mi sto attrezzando… Dici che vale la pena?

    Ciao, grazie in anticipo.

    • osloninja Says:

      Ciao, non posso purtroppo di certo essere io a decidere se vale la pena cambiare la tua vita, questo è qualcosa che puoi decidere soltanto tu. Certo, sembri avere vissuto molte esperienze difficili e forse in Norvegia potresti avere migliore fortuna, ma come lavoratore a bassa specializzazione non credo che troveresti alcunchè se non parli il norvegese. Quando lo parlerai, è possibile forse che qualche strada si apra. Prima personalmente ti sconsiglio l’esperienza. Mi sembra di capire che economicamente tu sia alle strette, gettarsi senza rete in uno dei paesi più cari del mondo non è qualcosa che mi sento di consigliare a occhi chiusi.

  30. enea Says:

    nessuno mensiona il piccolo particolare,che se non parli norvegese non trovi lavoro…salvo forse qualche ingegnere che parla ottimamente inglese…una volta era possibile ma dopo le ondate migratorie di polacchi italiani greci e spagnoli hanno messo molti piu paletti.

  31. andrew Says:

    sono di etnia moldava ho visutto vicino a oslo, e vi asiccuro senza lingua norvegese fai poca strada.

  32. Alessandro Says:

    Ciao, ho una grande curiosità su questo grande paese che è la Norvegia, mi ha sempre affascinato nonostante non ci sia mai stato. Adesso, grazie a una nuova conoscenza, ho scoperto qualcosa di più. E’ pur vero che quando senti i racconti di qualcuno che vive all’estero c’è sempre il rischio che siano approssimati per eccesso…ma questa persona ci ha parlato in termini entusiastici della sua nuova terra d’adozione. Lavora bene, viene pagato bene, sì il tutto commisurato ad un costo della vita decisamente più alto, ma si è integrato e non ha la minima intenzione di tornare nel Bel Paese, comunque..io sono uno chef di cucina con Diploma di merito della Federazione Italiana cuochi con venti anni di esperienza. Sono più di dieci anni che non prendo in considerazione l’idea di lavorare all’estero, dopo aver lavorato in Messico, medio Oriente ed Inghilterra, per il fatto che mi sono sposato e ho 2 figli piccoli. Ma devo confessarti, che sono preoccupato per i miei figli, vorrei farli crescere in un ambiente sano, culturalmente avanzato e dove ci sia la possibilità di frequentare ottime scuole. Cosa mi dici? Ci sono opportunità per questo tipo di figura professionale? Grazie per l’attenzione.

    • osloninja Says:

      Credo che la decisione spetti completamente a te, caro Alessandro. Ad esempio se la decisione dovessi prenderla io, non sarei daccordo a definire la Norvegia culturalmente avanzata e con un ambiente sano, perciò non avrei gran piacere a farci crescere i miei figli. Di opinione esattamente contraria potrai trovare altre decine di immigrati in Norvegia che invece ne decantano le lodi.

      Chi ha ragione? Tutti e nessuno ovviamente, l’opinione devi fartela tu. Mi pare di capire che il tuo stimolo principale sia un futuro per i tuoi figli. Cerca di informarti al meglio che puoi su quale sia la situazione delle scuole, su come funzioni il sistema accademico ed educativo in generale, quali servizi siano disponibili per le famiglie. In base a questo baserei la mia risposta, per quanto riguarda il resto, sia da me che dalla tua nuova conoscenza otterrai solo opinioni molto personali che difficilmente, se non per puro caso, saranno applicabili al tuo caso specifico.

      Io i miei figli in Norvegia non ce li farei crescere ma neanche per tutto l’oro del mondo, altri li farebbero crescere solo lì. Buona fortuna e buona ricerca :).

      • Alessandro Says:

        Ciao, apprezzo quello che mi dici. Sono arrivato in Norvegia sabato 9 Febbraio e il 10 già lavoravo. Oggi che sarebbe 11 feb 2013 mi hanno assunto. Se il buongiorno si vede dal mattino…comunque è vero non è così facile come sembra. Vedremo…Grazie per l’aiuto

      • Simo Says:

        Vivo qui da un paio d’anni. Visto che Alessandro è stato fortunato non è che mi illumina sulle ottime scuole? Perché qui oltre l’alfabetizzazione non vanno, insomma quoto osloninja, i figli qui avrei voluto non farceli crescere.

      • osloninja Says:

        +1

  33. roberto Says:

    salve,
    lavoro sulle piattaforme petrolifere.
    è possibile che il mio contratto italiano venga trasformato in norvegese. vorrei sapere qual è lo stipendio annuo per un ingegnere/geologo operante in piattaforma in norvegia?
    la compagnia per cui lavoro è la Baker sezione mud logging posizione data eng
    grazie

    • osloninja Says:

      Credo che sia una domanda un po’ troppo specifica per sperare di avere una risposta soddisfacente. Ma questa società che ti vorrebbe trasferire in Norvegia, un’idea del compenso te l’ha data? Posso darti una cifra del tutto indicativa, un ingegnere in Norvegia che faccia l’ingegnere spesso ha uno stipendio annuale lordo intorno alle 500,000 corone e più. Chiaramente poi dipende sempre tutto dalla situazione specifica.

  34. alessandro Says:

    Ciao Roberto.
    Mi chiamo Alessandro , ci sono richieste in ambito conduzione manutenzione impianti anche a terra ? Ho lavorato con caldaie, sistemi di cogenerazione , laboratorio …

  35. alessio bongiovanni Says:

    ciao scusa se ti chiedo una piccola delucidazione(anzi 2):la percentuale di tasse conteggiate dallo skattenkontor e’del 36% e quando ti arriva il foglio del reddito dell’anno precedente dallo stesso ufficio se e’la prima volta che ti arriva devi riconsegnarlo all’ufficio con il tuo numero di conto corrente e con eventuali sconti fiscali e detrazioni ..al che’loro ti rimborseranno a luglio mi pare…per quanto riguarda il feriepengen ti viene dato tutto nel mese di luglio se tu non lo richiedi prima..a prescindere dal fatto che tu abbia lavorato un anno o meno…dico bene???

  36. Alessio Bonji Bongiovanni Says:

    Hai perfettamente ragione riguardo la questione della punteggiatura…ieri sera ero un po brillo!!

    Grazie per il link!!
    Ultima cosa se puoi:
    la questione delle agevolazioni:mi hanno detto che viene da se in base al conteggio delle tasse;vedevo nei tuoi commenti precedenti che accennavi al fatto che,in qualita’di straniero,uno dovesse richiedere tale trattamento ma oggi allo skatten kontor(per la verita’un tizio con uno scazzo totale)mi e’stato detto che i conteggi vengono fatti in automatico non appena io riconsegnero’loro il resoconto contributivo relativo al 2013,che dovrebbe arrivarmi a febbraio 2014…le cose sono due:o il tizio non aveva voglia di parlare inglese oppure hanno cambiato le regole..
    TUSEN TAKK!!!
    Grazie di nuovo per il prontuario delle tasse…salvato!!!

  37. sergio Says:

    Ciao sono Sergio, mi sono messo in testa di scappare dall’italia e di viaggiare , un po’ per coincidenza un po’ perche’ lo desidero voglio andare in norvegia, i soldi per partire li ho, (soldi giusto per 3 mesi intendiamoci), ma ora che ho visto che senza sapere la linua norvegese non vai da nessuna parte…. mi sono un po’ impaurito, la mia domanda e’ questa. Quali lavori potrebbe trovare ua persona che sa solo l’inglese?? e piu’ o meno e’ difficile da imparare la lingua norvegese?? grazie in anticipo per la risposta :)

    • osloninja Says:

      Questo commento si era perso nei meandri della mia posta, mi spiace. Che io abbia visto, tecnici e ingegneri non hanno grandi problemi a trovare un lavoro in inglese “mentre imparano il norvegese”. Se fai parte di queste categorie, sei fortunato, altrimenti non saprei bene cosa consigliarti.

  38. Sergio Says:

    grazie per la risposta :)! hai qualche info su come possa imparare il norvegese?? secondo te è difficile, quanto tempo ci vorrà tu che ne pensi?? c’è qualche associazione che aiuta i nuovi arrivati per farli lavorare?? grazie nuovamente :)

    • osloninja Says:

      Immagino facendo qualche corso. Non saprei quanto tempo ti ci vorrà, dipende da ogni persona ma per una lingua indoeuropea diciamo magari sei mesi prima di parlarla a un livello intermedio? Riguardo associazioni per chi cerca lavoro, non saprei.

  39. Sara Says:

    Ciao! Ho trovato il post molto carino. Come tanti altri, sono finita qui cercando informazioni sulla tassazione in Norvegia. Ne approfitto per chiederti un parere! Mi hanno offerto di fare l’application per un phd in matematica all’università di Oslo. Alla voce salary sull’application c’è scritto pay grdae 50 – 57 (NOK 421100 – 473400 per year). Prenderò dunque un minimo di 421100 corone norvegesi l’anno. Mi sembra di aver capito dai commenti precedenti che lì potrò viverci agevolmente. La domanda è: riuscirò anche a mettere qualcosa da parte, visto che la prospettiva dopo 3 anni è quella di trasferirsi altrove? Ovviamente dipende da quanto le mie spese saranno oculate, ma mi interessava sapere se per mettere qualcosa da parte sono necessari sostanziosi sacrifici.

    • osloninja Says:

      Ammettiamo che ti diano circa 450,000 NOK, la media mi sembra quella. E’ senz’altro un buon stipendio nel senso che ti garantisce la possibilità di pagare un buon affitto e quindi di vivere in un posto decente (fondamentale trovare un buon posto dove vivere). Riuscirai senz’altro a mettere da parte qualcosa, secondo la mia modestissima opinione 50,000-100,000 l’anno sono senz’altro possibili. Non farai di certo una vita di stenti, ma non è uno stipendio che ti permette di darti alla pazza gioia comunque, nonostante la traduzione in euro lo faccia sembrare clamoroso. E’ una cifra comunque molto decorosa, se non hai alternative è una ottima occasione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 38 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: