Benvenuti a Oslo!

Salve a tutti!

 E’ un po’ tardi perciò non mi va di dilungarmi troppo su questo post iniziale del blog. Non voglio fare la solita cosa trita e ritrita con le presentazioni e tutto quanto. Il link di questo blog lo darò ad amici e conoscenti, quindi sapete già chi sono e cosa facevo in Italia. Magari vi interesserà sapere cosa ci faccio qui in Norvegia.

 Non sapevate che mi sono trasferito in Norvegia? Bè, vi sto scrivendo dalla mia camera (gigantesca) in un appartamento di servizio della FunCom, una società norvegese che produce software di intrattenimento telematico. In altre parole, noi (ormai posso dirlo, contratto di un anno firmato oggi) produciamo giochi online e specificamente mmorpg. Per chi non lo sapesse i mmorpg sono giochi che vengono venduti nell’edizione base a poco prezzo. Possono essere giocati solo online e con l’acquisto del gioco si ha diritto a un mese gratuito. Se vuoi giocare per più di un mese devi pagare una quota mensile. Chiaramente la quota mensile è forfettaria, quindi non conta un mese di gioco, ma uno solare.

Sembra la droga come ve la spiegavano alle medie vero? Lo spacciatore te la da gratis all’inizio poi ti chiede sempre di più. Ebbene, pur essendo molto meno dannoso della droga, un mmorpg può davvero assorbire della gente, ci sono già stati tanti casi patologici in giro per il mondo.

Vi chiedete se la mia coscienza si fa dei problemi? No, non se li sta facendo. Personalmente penso che i giochi, online o no, siano un passatempo che può impegnare fin quanto si vuole. Esistono persone che sono predisposte ai comportamenti compulsivi, non sono certo io ad averlo scoperto e non credo sia la mera esistenza dei mmorpg ad aumentarne il numero. E’ vero, i mmorpg forse sono un oggetto che induce compulsione facilmente accessibile, ma se contiamo che considerando i mmorpg più grandi del mondo stiamo prendendo un campione di circa 15 milioni di persone, secondo me i numeri degli squinternati (che per sola statistica in un campione del genere esistono per forza) restano comunque piccoli.

 Bene, smarcata la questione etica, passiamo a un po’ di rassicurazioni e ringraziamenti vari.

Innanzitutto vorrei salutare affettuosamente tutti gli amici (potrei farla la lista, solo che non la faccio perchè magari mi scordo di qualcuno e non sarebbe carino) che non ho potuto incontrare di persona prima di partire. Vorrei rassicurarvi subito, il 22 dicembre sarò di nuovo a casa per poi tornare a Oslo l’1 gennaio. Inoltre, sarò brevissimamente in italia intorno al 25 gennaio per alcuni impegni burocratici ma sono sicuro che un po’ di tempo per incontrarci si trova.

Ringrazio mio fratello Francisco F. e tutti i fratelli e le sorelle del Figarella Racing Team per il supporto dato durante il processo di assunzione. Ringrazio anche Jim, Maximov e la insospettabile Tati(a)na per avermi regalato l’hard disk portatile che stavo pianificando di comprarmi giusto il giorno precedente. Saluti salutosi anche alla Contessina Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare: diciamo che non ci siamo visti per un difetto di comunicazione.

E’ mezzanotte, studio libero.

Annunci

Tag:

7 Risposte to “Benvenuti a Oslo!”

  1. Contessina Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare Says:

    Evviva evviva!! Sono l’ultima ad essere stata citata ma la prima a commentare! ^_^
    Voglio le foto della tua dimora, affinchè possa vedere se è degna di gEnte di un cErto livEllo!!!!! ^______________^

    Ps: non ti abbuffare di stoccafisso al baccalà con contorno di aringhe!!! 😛 (voglio la foto anche delle cose che mangiiii!!! ^___^)

  2. GodHouse Says:

    Ah, molto bene! E se il gioco viene brutto… NERBATE! 😀
    Voglio un mostro che si chiami Brottabak… O anche un PNG…

  3. Azalin Says:

    sono *un filo* invidioso 😀
    se tornando in italia ti capita di passare a Milano avvisami, magari un panino veloce da qualche parte o una birretta riusciamo a farceli, alla fine ci siamo visti solo una volta, anni fa ormai ^^”
    Buon tutto! e salutami Babbo Natale ;P

  4. Bea Says:

    Tuo fratello Francisco F… i tuoi fratelli e le tue sorelle del Figarella Racing Team…
    Aspetta un attimo, fammi capire: ho un altro fratello che non conosco (più un numero non ben definito di parenti appartenenti a una famiglia dal nome singolare) oppure stai rinnegando la Gens Aurea?

    “Chuck Norris non dorme. Aspetta.”

  5. osloninja Says:

    Ma va là, esistono tante famiglie :D. C’è quella biologica, quella morale e altre ancora. Quando Aaron mi ripassa il logo della Figarella Racing, lo posterò sul blog.

  6. Headhunters Says:

    dai, quando ho tempo andro’ a farti visita ad oslo XD, ci becchiamo in game joh

  7. mfp85 Says:

    ho vissuto un anno ad Oslo (agosto 2006/giugno 2007) per fare il progetto Erasmus…
    il mio cuore è ancora li e spero di tornarci una volta finita l’università.
    Goditi Oslo anche per me e in bocca al lupo!
    Leonardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: