Fiducia malriposta

E’ il momento di altre imperdibili risate. Scusate se questo post arriva un po’ in ritardo ma ho avuto alcuni problemi medici di lieve entità di cui però testè vi parlerò.

Tutto è cominciato due giorni fa quando il sottoscritto in vena a non so quale ingenua e fanciullesca voglia di fidarsi del prossimo decide di chiedere al proprio capogruppo, che per motivi di privacy chiameremo Ermenegildo, un consiglio culinario innocentissimo.

“Ermenegildo, qual è il migliore hamburger tra quelli che possiamo ordinare durante la scroccocena?”

“Questo qui :indica il menu:. E’ saporito e te lo portano in un bun (NdNinja: la pagnotta dell’hamburger si chiama bun) buonissimo e per me il bun è molto importante.”

E io come un pirla lo ordino. Mi viene propinato un hamburger condito con l’onnipresente salsa da hamburger norvegese. Fin qui nulla di male. Dentro l’hamburger un sacco di insalata (ottimo), una fetta di formaggio (okay), una sensata quantità di cipolla (vaaaa bene) e tre (3) pezzettini di peperone verde.

I dolori arrivano appena addentato il peperone verde. I pezzi sono piccolissimi, microscopici, ma sono MORTALI, di una piccantezza infinita, tale da devastarmi la bocca. Se a questo aggiungiamo l’abbondante schifosa salsa da hamburger, il bacon FRITTO FREDDO (che ho chiaramente tolto) e il bun quadrato mezzo bruciato e neanche tanto caldo abbiamo un quadro ottimo di questo “delizioso hamburger”.

Ora, Ermenegildo è una persona molto competente, lavora in Funcom da molto tempo ed è una persona seria e affidabile. Ci si può scherzare, si lavora bene ed è una persona pacata che cerca sempre situazioni pulite, precise, ben strutturate. Insomma è un ottimo collega. Certo si veste come Cloud in Final Fantasy Advent Children, ma non è che la cosa mi cambi la vita (okay diciamolo, si veste come un dark che vuole vestirsi da pirla). Insomma nulla di male in Ermenegildo tranne una sola cosa.

Ermenegildo è inglese.

Qualcuno mi può spiegare secondo quale imbecille raziocinio sono andato a chiedere un consiglio a un INGLESE su qualcosa da mangiare??? Ma sono diventato cretino tutto d’un tratto??? Evidentemente si.

E’ ovvia la reazione fisica a questo mortale panino, sono stato malissimo. Per quello e per un altro piccolo problema medico mi sono quindi dovuto armare di pazienza e volontà: è ora di andare in farmacia (Apothek). Fortunatamente ne abbiamo una qui a Skøyen, vicino al McDonald’s ufficiale dell’azienda.

E’ una esperienza bellissima entrare in una Apothek norvegese. Vieni accolto da belle dottoresse che come prima cosa ti offrono prodotti per la pelle. Di fronte al tuo rifiuto ti offrono ogni sorta di crema per il contorno occhi, rigeneranti per la pelle e ogni altra sorta di cosmetico per donne. Chiarito che non ho nessuna intenzione di comprare dei cosmetici che costituiscono circa il 70% dei prodotti esposti nella farmacia, chiedo dell’Omeprazolo di qualsiasi tipo o dosaggio, scoprendo come mi aspettavo che ovviamente richiede la ricetta. Okay, non è un problema, ne ho a casa, userò la scorta privata. E’ il momento di chiedere una cosa che non ho, ovvero un antisettico topico usato in tutto l’universo: il Betadine, ovvero lo iodopovidone.

Ebbene, la norvegia pare che sia l’unico paese dell’universo che non usa lo iodopovidone, mi chiedo con cosa disinfettino in sala operatoria, forse col salmone marinato o la skinka. A fronte di una richiesta di antisettico topico mi offrono in sequenza: una pomata antibatterica fatta con la pennicillina, un equivalente del lasonil, una pomata contro i funghi cutanei e una pomata al cortisone. Tutte cose utilissime, evidentemente in Norvegia nessuno ha bisogno di disinfettanti generici.

Torno in ufficio deluso dalla farmacia più sguarnita del mondo per assistere al riscatto di Ermenegildo. Ebbene il semprevalido Ermenegildo ha avuto bisogno del Betadine anche lui e andando con una sua amica norvegese in farmacia ha scoperto che effettivamente il Betadine qui non esiste o quasi (alla farmacia mi hanno detto addirittura “Si ce lo avevamo però ci sono stati dei problemi di produzione e quindi è difficile avere lo iodio”, no comment): usano un preparato basato sul cloro.

Chi li capisce è bravo.

Annunci

6 Risposte to “Fiducia malriposta”

  1. enui Says:

    ho capito, inizieremo a mettere insieme un care package.
    Oltre alla mortadella e al betdine cosa vuoi? 😛

  2. Belldandy Says:

    Male, dovevi portarti del Figatol Forte Pomata.

    Ti si prepara un kit da sbarco? (mozzarella, mortadella, crudo, pasta, pomodori tintura di iodio e poi?)

    Alla fine, anche il cloro disinfetta, no? (angolo della cultura, l’ amuchina fino a poco tempo fa la producevano a Genova per tutta italia)

  3. osloninja Says:

    Si, ma lo iodio è meglio :D.

  4. aabo Says:

    spero che l’emergenza medica fossero control o hatu’ per Gesualda del post prima 😀

  5. CarMas Says:

    Perchè invece di mangiare schifezze, non ti prendi un bel hamburger low-carb? Consigliato da me in persona 😀
    Ok, ti porteremo lo steamed rice per rigenerarti…

  6. Krusty Says:

    LOL, la prossima volta che mi sbuccio un ginocchio proverò a disinfettarmi col salmone marinato..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: