Qundo la cafoneria è uno stile di vita

Salve a tutti, è un po’ che non scrivo ma non è che mi sia sollazzato più di tanto di recente.

Oggi parliamo delle case qui in Norvegia. Come già vi ho detto le case qui sono carissime, anche per tuguri orrendi ti possono chiedere cifre esagerate (tranquillamente 1000 euro al mese per 28 mq, mi è capitato) e la cosa incredibile è che i norvegesi accettano queste offerte. Evidentemente hanno soli da spendere o provano piacere nello spenderli.

Ciò che però non vi ho ancora detto è che le case qui le fanno con la cartapesta. Il livello di insonorizzazione è pressochè inesistente. Era così nell’alloggio di servizio che la compagnia mi aveva fornito i primi due mesi ed è così anche nella casa dove sono ora. Il problema è davvero notevole, i pavimenti sono sottilissimi e trasmettono completamente il rumore, trasformando un qualsiasi edificio in una casbah in cui tutti vivono con tutti.

E’ necessaria quindi una certa elasticità e una certa tolleranza se si trova un alloggio inserito in un edificio (99% dei casi), perchè è inevitabile che ci sarà sempre e di continuo un sacco di chiasso generato dai vicini. E non sto parlando di un rumore ogni tanto, sembra di avere la gente in casa.

Se poi come me avete una padrona di casa che è una cafonaccia di prima categoria, buzzurra e maleducata, che si comporta come se non avesse affittato un pezzo di casa sua a qualcuno, potete capire perchè sto valutando opportunamente se mandarla a quel paese e andarmene in un altro posto, perchè qua anche dopo inviti a cortesi a moderare il baccano almeno durante la mattina del weekend l’efficacia è stata bassa/nulla.

Ed è interessante notare come questa cafona non sia norvegese. Sarebbe da prenderla a sberle.

Annunci

Una Risposta to “Qundo la cafoneria è uno stile di vita”

  1. Elaine Says:

    Che rumore fa la vicina buzzurra il sabato e la domenica mattina? :O

    Suggerisco, prima dell’eventuale trasferimento, l’acquisto di zoccoli e di testare l’acustica del tuo appartamento con brani rock, punk, speed metal, techno et similia…(o tirare ripetutamente lo sciacquone alle 3 di notte).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: