La correzione dell’anomalia austriaca

E’ di oggi la notizia, tra l’altro all’indomani dei grandi successi del suo partito, della scomparsa di Joerg Haider, leader del partito austriaco Bzoe. Mentre beffardamente attendo che il Gerarca Bossi o qualcun altro della sua risma esprima “profondissimo cordoglio” o “insopibile dolore” o qualche altra espressione senz’altro non frutto della loro quinta elementare ottenuta a Lombardello sull’Adda (da insegnanti rigorosamente non terroni eh, che quelli bocciano), parliamo di questo augusto personaggio, Joerg Haider.

Joerg faceva parte di quel sottile movimento politico, che tristemente si sta ingrossando sempre di più, degli indipendentisti anti europeisti nostalgici. Professava posizioni molto forti, al punto che l’UE sanzionò l’austria per le farneticanti strepitazioni di quest’uomo.

“Austria agli Australiani!” professava dal suo palco, mentre lo stupore alcolico che spesso lo colpiva (e mi sento di azzardare possa avere causato l’incidente automobilistico che lo ha visto vittima) gli faceva sì sbagliare qualche forma grammaticale ma gli assicurava un consenso basato sostanzialmente sul no assoluto all’immigrazione, alla integrazione con altri paesi e perfino allo scambio commerciale con paesi un po’ troppo comunisti per il suo raffinato gusto.

Per fortuna, esiste una forza, da qualche parte nel cosmo, che protegge l’Austria. E’ una forza dispettosa, ne convengo, ma alla fine è intervenuta dicendo al mondo “A proposito, non solo alcune banche di cui vi fidate sono delle truffe, ma mi ero anche dimenticata questo coso qui sul Pianeta Terra *CRASH*”.

Ecco risolto il problema austriaco! Saluto con piacere la restituzione dell’austria al gruppo dei paesi non nazisti.

La domanda sorge però spontanea: quando ci correggono?

Saluti di oggi a Claudia, lei sa, io so, Flauto sa, tutti sappiamo. Coniugazione del verbo ammattire.

Annunci

9 Risposte to “La correzione dell’anomalia austriaca”

  1. Belldandy Says:

    Su repubblica c’era qualche foto… Interessante quella di un cartello “50” divelto qualche centinaio di metri prima di dove c’era il rottame della macchina del tipo.
    C’e’ rimasto secco da solo, meglio per tutti.
    Sul “correggerci” credo che oramai non ci sia niente da fare, siamo come le capsule di petri dimenticate in forno. Marce e da buttare.


    Per calare un po il tono, oggi su teleosaka c’era un servizio sul ragu’ bolognese. Una signora ammoniva la tipina carina nipponica del fatto che mangiare il ragu’ con i capelli d’angelo e’ come bestemmiare in chiesa.
    Questa c’e’ rimasta male. pwnd.

  2. Gio Says:

    Mah, con tutta sincerita’ non penso che la morte di questo individuo sia cosi’ significativa. Se questo tipo di persone ha “successo” e’ perche’ c’e’ in giro gente che la pensa davvero come lui. Non penso che questo sia andato in giro a puntare la pistola alla tempia della gente dicendogli “O diventi mio sostenitore o ti sparo”. E se non fosse stato questo tizio a fomentare questa protesta ci sarebbe stato qualcun’altro, di “capetti” e’ pieno il mondo.

    Poi va anche detto che gli episodi di razzismo appaiono un po’ ovunque in Europa, o meglio, in tutto il mondo, e pare proprio che nessuna nazione ne sia immune: e’ di settimana scorsa, credo, la notizia che un paese della Norvegia ha di fatto cacciato via il proprio parroco perche’ di pelle nera, cosa che ha ricevuto il plauso(!) di un gruppo statunitense che ha praticamente raccolto il “testimone” del KKK.

    Il problema, per come la vedo io, e’ che e’ parte del comportamento dell’animale uomo guardare con sospetto/odio chi non fa parte del proprio “branco/clan/tribu’/quellochevipare”.

    Vabbe’, meglio che mi fermo qui che altrimenti va a finire che scrivo un (inutile) trattato di “sociologia da bar”. ^^;


    Ragu’ con i capelli d’angelo? *urgh* E poi? Risotto alla carbonara?

  3. Daisuke Ido Says:

    Di’, aspiri a fare la fine di munky? 😀
    (e del di lui blog)

  4. Munky Says:

    Il mio blog non ha mica fatto una brutta fine, sta ancora lì placido placido:D

  5. Elena Says:

    ciau, miglior posto per mangiare il sushi ad oslo?

  6. osloninja Says:

    Gio: E’ vero che l’aumento delle manifestazioni di intolleranza stanno aumentando, ma è anche vero che questo tipo di movimenti, basati sostanzialmente sull’ignoranza più totale, si identificano attorno a persone carismatiche. Se queste non ci sono, restano solo un gruppo di cretini. Un gruppo di cretini organizzati è molto peggio, per come la vedo io.

    Ido: Per fortuna ho ancora diritto a esprimere una mia opinione. Quando il ducetto di Arcore deciderà altrimenti, prenderò la cittadinanza norvegese.

    Elena: Ma che c’entra con questo post? Se hai bisogno di queste cose chiamami o mandami un messaggio /slap

  7. Gio Says:

    Penso non ci sia molto da discutere sul fatto che un gruppo organizzato e’ piu’ pericoloso dei singoli individui. Quello che dico e’ che in questo caso specifico temo che la morte di Haider non portera’ grandi cambiamenti.
    Se sono arrivati ad avere un influenza tale da essere richiamati/multati/quellochee’ dall’UE e’ piuttosto probabile che sotto Haider ci siano abbastanza “vice” tra cui trovare un successore.
    Un’ipotesi che mi viene in mente e’ che il movimento/fazione/branco di idioti finisca con il dividersi in piu’ sottomovimenti nel caso in cui non riesca ad emergere un nuovo Haider.
    Che poi questo possa essere un bene o un male e’ tutto da vedere.

  8. Giorgio Says:

    Senti, ma tu che ti chiami Osloninja e che scrivi tutte queste cose, chi sei veramente? Io lavoro in Norvegia in estate e cercavo di capire se ti conosco.

  9. osloninja Says:

    Tralasciando che c’è modo e modo di porre le cose e il tuo non mi piace per niente, sono sicuro che non ci conosciamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: