Italo-Cino-Fusion: Pollo Imperiale

Salve a tutti!

Contrariamente a quanto annunciato, non scrivo la recensione di Harry Potter. Da lunedi ho cominciato una dieta che secondo me si trascinerà per una quantità di tempo mostruoso (stando alla mia dottoressa, 4-5 mesi più altri sei di mantenimento). La dieta non è di quelle da fame mostruosa a essere onesti, 1500-1600 calorie, di certo non si muore. Non devo perdere così tanto (grazie Norvegia e il tuo cibo schifoso) ma secondo me ci vorrà un sacco di tempo.

Detto tutto questo, ora mi devo procurare cibo sano e cucinarmelo tutti i santi giorni, il che devo dire comporta una serie di seccature, tra cui visite continue all’ICA di fronte all’ufficio. Avendo a disposizione una quantità di ingredienti *veramente* microscopica (unico alimento illimitato la verdura), mi sono dovuto ingegnare sulle ricette.

Fortunatamente l’arte culinaria c’è, la reperibilità degli ingredienti purtroppo è modestissima, ma mi sono ingegnato. Mi sono infatti inventato piatti di ispirazione cinese che definirei italo-cino fusion. Vi dirò, per essere fatti con condimenti _minimi_ sono davvero molto buoni.

La ricetta di oggi è il Pollo Imperiale in edizione non piccante.

Ingredienti:

1 peperone giallo, 1 peperone verde, mezza cipolla bianca o gialla (io consiglio bianca), petto di pollo sgrassato q.b. (nel mio caso 130 grammi come da prescrizione), 1 cucchiaio di olio di oliva, salsa di soia rigorosamente Kikkoman q.b..

Non mi dilungo sul perchè l’unica salsa di soia da utilizzare sia la Kikkoman: semplicemente è la migliore, non c’è nessuna marca che gli arrivi anche solo vicino. E’ un marchio giapponese vecchio di 300 anni, diamogli un po’ di credito.

Andiamo a cominciare! (Chi coglie la citazione vince un premio) Lavare bene i peperoni, togliere il picciolo e svuotarli completamente dei semi e della polpa bianca, lasciando qui solo il croccante. Tagliare i peperoni verticalmente in fettine larghe meno di mezzo centimetro. Ricomporre il peperone e tagliare orizzontalmente le fette così ottenute in modo da ottenere pezzi rettangolari approssimativamente piatti della lunghezza di circa 3 centimetri.

Allo stesso modo, tagliare la cipolla. Il taglio suggerito per la mezza cipolla consiste nell’appoggiare la cipolla a calotta sul tagliere, tagliare a metà la cipolla senza scomporla, poi ruotarla di 90° e tagliarla di nuovo. Si otterranno quindi quattro pezzi uguali. Ruotare nuovamente la cipolla, facendo attenzione a non scomporla, di 45° e tagliare di nuovo. Ruotare infine di 90° e tagliare di nuovo, ottenendo quindi una cipolla tagliata in otto parti uguali.

Mischiate le verdure così tagliate avendo accortezza di separare ad uno ad uno i tagli di cipolla. Se la cipolla provoca pianti, ricordate che una cipolla in frigo per circa 10-30 minuti perde le sue proprietà tossiche.

In una padella antiaderente, versate il cucchiaio di olio, spalmandolo bene col dorso del cucchiaio. Accendete il fuoco medio-alto e aggiungete le verdure quando l’olio è BEN caldo (si, fa la differenza). Qui si entra nel regno del gusto personale, ovvero quanto rosolare la verdura. A me personalmente piace una cottura uniforme perciò giro molto la verdura. A causa di questo, le mie verdure ci mettono anche 20 minuti per cuocere correttamente.

Prendendo a indicazione il peperone verde, che sembra essere il più lento delle tre verdure, quando questo raggiunge una consistenza soddisfacente (a me personalmente piace quando è polposo ma non così spappolato che la pelle viene via facilmente, attaccandosi sempre al palato), è il momento di aggiungere il pollo.

Il pollo può essere tagliato durante la cottura delle verdure. Per prima cosa rimuovete ogni traccia di grasso o di schifezze che non siano pura carne. Dopodichè procedete per il taglio come per il sashimi, ovvero prima si taglia il filetto orizzontalmente in fette, dopodichè si tagliano le fette in due, ottenendo pezzi grossolanamente cubici.

Aggiungete il pollo alla padella e rimescolando frequentemente cuocetelo, impiegherà circa 3-5 minuti. Quando il pollo non ha più alcuna traccia di rosa ed è morbido ed elastico se schiacciato col cucchiaio, spruzzate il tutto di salsa di soia. Non dovete assolutamente inondare il piatto, ricordate che è la salsa di soia a salare il piatto e la Kikkoman è molto ricca di sale. Se proprio non vi piace il sale, vi segnalo la Kikkoman col 40% meno di sale. Il sapore è molto simile.

Mantecate il vostro pollo con le verdure con la salsa di soia per circa un minuto, finchè la salsa di soia da nera intensa non assume un colore leggermente più marroncino mentre ribolle. Assaggiate un pezzo di verdura, se il sapore è delicatamente vegetale, avete raggiunto una cottura perfetta e potete impiattare, avendo cura di evitare la salsa di soia con cui avete mantecato.

Voilà! Un piatto che di cinese non ha probabilmente un bel nulla, ma vi posso garantire che in termini di sapore non ha niente da invidiare al vostro ristorante cinese sotto casa.

Saluti di oggi al Club del 32!

Annunci

9 Risposte to “Italo-Cino-Fusion: Pollo Imperiale”

  1. CarMas Says:

    wow! ninja, arturo & kiwi 😀

  2. osloninja Says:

    Attenzione che CarMas vince il premio per la citazione! E’ proprio Arturo di Arturo e Kiwi!

  3. Belldandy Says:

    Forza, ningia.
    i magri trombano di piu’.
    Io ho preso 10 kg. ;_;

  4. CarMas Says:

    eh ma io infatti mica ho risposto a caso!!
    nonostante a mazzo bianco mazzo minchia i detrattori abbiano accampato inutili accuse di cheating, questa è tutta abilità 😀

  5. osloninja Says:

    Ma è chiaro che hai barato, ti sei messo in squadra con me apposta perchè mi conoscevi!

  6. enui Says:

    ok, ma la parte del kiwi chi la fa?

  7. Fanz0 Says:

    Segnalo per rendere mangiabile la cipolla, anzichè il frigo, l’immersione in acqua ed aceto, che la lascia meno.. Fredda ma più fresca!

  8. Melandroweb Says:

    Viva la buona cucina, meglio fumare meno e prendere qualche chilo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: